lunedì 19 aprile 2021

1932 - Deutsche Reichspost

 


La Reichspost è stata l'azienda di servizi postali statale della Germania dal 1870 al 1945, attraverso l'Impero guglielmino, la Repubblica di Weimar e il Reich nazista.


La Guerra austro-prussiana pose fine alle poste Thurn und Taxis-Post nel 1867, quando le truppe prussiane occuparono la Città libera di Francoforte e con essa gli uffici centrali delle poste tassiane.
Nel 1870, in seguito alla Guerra franco-prussiana, fu proclamato l'Impero germanico. Anche le poste tedesche vennero riunificate nella nuova Reichspost e vennero soppresse tutte le precedenti amministrazioni. Fecero eccezione le poste degli stati federati del Baden (fino al 1872), Württemberg (fino al 1902) e Baviera, che rimasero autonome.
Il nome ufficiale della nuova amministrazione era inizialmente Kaiserliche Post und Telegraphenverwaltung ("Amministrazione imperiale delle Poste e Telegrafi"). Nel 1876 divenne Reichspostamt ("Ufficio postale nazionale"). La sede era a Berlino.
Nel 1924, in seguito alla fine della Prima guerra mondiale ed alla conseguente Inflazione tedesca del 1920, l'ente fu nazionalizzato e ribattezzato Deutsche Reichspost.
La Reichspost è esistita fino alla fine della Seconda Guerra mondiale, ed è stata sostituita nel 1947 dalla Deutsche Bundespost nel territorio della Germania Ovest e dalla Deutsche Post nella Repubblica democratica tedesca.

[Wikipedia]

Nessun commento:

Posta un commento